Acido Ialuronico: Funziona? Come agisce?

Acido Ialuronico: Funziona? Come agisce?

Ciao amici di Belletica!

Come state? Questa settimana vi parliamo di un componente di moltissimi prodotti di cosmetica e che è anche usato per trattamenti viso nella chirurgia estetica… l’Acido Ialuronico! Ma sai davvero a cosa serve? Qual’è la sua funzione? O con quale quantitá si vede effettivamente il risultato?

Noi di Belletica abbiamo tutte le risposte! Nel seguente articolo infatti vedrmo i seguenti punti:

  • Cos’è l’acido ialuronico
  • Proprietá, funzioni e benefici. A cosa serve?
  • Principali usi e durata
  • Dove lo troviamo: prodotti che contengono acido ialuronico

Iniziamo!

Cos’è l’acido ialuronico?

L’acido ialuronico (AH) è un polisaccaride del tipo dei glicosaminoglicani. La sua formula è (C14H21NO11)n

acido ialuronico

E anche se non capisci questa formula, perchè le lezioni di chimica sono un ricordo lontano lontano, non ti preoccupare: l’importante è sapere che è uno dei principali componenti naturali della nostra matrice extracellulare e che si trova per esempio nelle articolazioni, cartilagini, corpo vitreo (il liquido che lubrifica l’occhio) e nella pelle. Per darti un’idea, in una persona di 70 kg puó avere una quantitá totale di 15 grammi di acido ialuronico nel corpo. Peró è anche vero che man mano che invecchaimo, la produxione naturale di acido ialuronico diminuisce.

Grosso modo, la sua funzione nel corpo umano, tra le altre cose, è unirsi all’acqua e lubrificare le parti mobili del corpo, come muscoli e articolazioni. Mantiene sana l’ammortizzazione normale delle articolazioni e ha anche un ruolo importante nella ritenzione dell’idratazione in qaunto una sola molecola puó trattenere fino a 1000 volte il suo peso in acqua.

Propietá, funzioni e benefici. A cosa serve?

Oltre a migliorare il funzionamento dell’organismo a livello cellulare:
acido ialuronico

  • Partecipa al processo di cicatrizzazione delle ferite
  • È un componente sostanziale del liquido che protegge e lubrifica le articolazioni
  • Crea una barriera protettiva che protegge il collagene dall’epidermide. Questa proprietá è una tra le piú importanti, usata nella cosmetica, che vedremo piú avanti.
  • Forma parte del tessuto del cuoio capelluto e dei follicoli piliferi, ragion per cui ha un’importante funzione quando si desidera mantenere sano il cuoio capelluto.
  • Grazie alla sua capacitá di trattenere l’acqua, è un‘incredibile idratante per la pelle

Quali sono i benefici comprovati dell’acido ialuronico?

  • Idratazione: L’acido ialuronico penetra nella pelle e en unisce cellule con le particelle d’acqua, mantenedo quindi l’idratazione, dando alla pelle un aspetto giovane.
  • Aumento della resistenza: Migliorando le barriere naturali della pelle, questa ha la possibilitá di resistere meglio ai fattori ambientali e alla contaminazione.
  • Pelle piú liscia e morbida: Idratando la pelle, l’acido ialuronico rende la pelle levigata, dalla texture morbida e rassodata, per un aspetto giovanile.
  • Rughe e linee d’espressione meno visibili: L’acido ialuronico riduce rughe e linee d’espressione in quanto è come se le riempisse; Di fatto stimola un’ulteriore produzione di collagene e elastina che aumentano l’elasticitá della pelle.
  • Stimola la rigenerazione cellulare: oltre a stimolare la produzione di collagene e elastina, aiuta stimola la rigenerazione, nuove cellule sane.
  • Pigmentazione: Riduce e previene le macchie della pelle dovute all’etá o a problemi di pigmentazione
  • Regola la produzione di sebo: Regolando l’idratazione della pelle, l’acido ialuronico impedisce la sovvraproduzione di sebo il quale ostruisce i pori e provoca la comparsa di brufoli o acne.

E con la teoria siamo a posto. Ma in pratica? Come possiamo usarlo?

Principali usi e durata dell’acido ialuronico

acido ialuronico

  • Definisce il contorno delle labbra e diminuisce le rughe che si formano intorno.
  • Da volume al viso, “alza” gli zigomi e riempie le labbra.
  • Riduce la visibilitá delle rughe e delle zampe di gallina

L’acido ialuronico si puó iniettare nel derma della pelle per riempirla, una tecnica comunemente conosciuta come Lip Filler o semplicemente Filler Queste iniezioni devono essere realizzate sempre da professionali de è importante informarsi bene sulla clinica o centro estetico al quale andare.

Si puó anche applicare topicamente de è un ingrediente importante in creme e sieri. A differenza del collagene, l’acido ialuronico è capace di penetrare negli gli strati inferiori della pelle: questo significa che anche se usato topicamente, apporterá benefici come la riparazione e protezione dei tessuti.
Quando si applica in crema o siero, l’acido ialuronico crea uno strato impermeabile e penetra nella pelle aumentandone l’elasticitá e l’idratazione.

acido ialuronico

Se si usano prodotti di questo tipo, è importante non adoperare quelli che contengono alcol, parabeni, oli minerali, solfati o altri ingredienti che possono essere dannosi per la pelle. La maggior parte dei sieri all’acido ialuronico contengono conservanti che bloccano i benefici dello stesso acido.
Si puó anche assumere oralmente in pastigllie, come integratore a una dieta sana.

L’uso piú famoso dell’acido ialuronico è sicuramente il Filler alle labbra: un modo per rimpirle e donargli un volume extra. Abbiamo raccolto qualche informazione de ecco qui due video in cui La Cindina e Debora Fulli raccontano la loro esperienza con il Filler… Curiosi? Premi Play ?

Durata

Il tempo in cui si vedono i benefici dell’acido ialuronico varia in funzione al tipo di prodotto usato, la quantitá, il modo di utilizzo e la stessa zona trattata. C’é da dire infatti che ad esempio nelle articolazioni, ha una durata mentre sulle labbra o quando si usa come trattamento di bellezza ne ha un’altra.

Il prodotto pronto per essere iniettato ad esmepio, si presenta in due forme diverse: quella reticolata (densa) o quella non reticolata ( liquida). La prima ha un effetto piú lungo, tra i 6 e i 9 mesi, forse anche di piú. Mentre la versione liquida ha una durata di circa 3 mesi.

Essendo un prodotto biodegradabile e che l’organismo consuma costantemente, l’acido ialuronico viene eliminato poco a poco. Per tanto, se si realizzano infiltrazioni o filler al viso, i risultati sono sempre reversibili e questo puó essere una vantaggio quanto uno svantaggio.

Prodotti che contengono acido ialuronico

Ci sono moltissime marche che hanno incorporato l’acido ialuronico ai loro prodotti. È presente ovviamente in piccole quantitá e bisogna sempre vedere bene la lista degli ingredienti, in quanto possono essercene alcuni che contrastano i benefici dello stesso acido.

Il prezzo varia in base alla quantitá di acido che c’è all’interno dei prodotti: ce nè per tutti gusti.
Si consiglia comunque l’uso di questi prodotti a partuire dei 25 anni, momenti in cui l’organismo smette di produrre il 50% di acido ialuronico che produceva prima.

  • Maschera anatomica all’acido ialuronco, di Missha. Per un’idratazione intensa e aumento della tonicitá.
    acido ialuronico
  • Elixir con 100% acido Ialuronico, di Pierre René. Una vero trattamento per il tuo viso, collo e decolleté. La formula rende la pelle morbida grazie al potere idratanteacido ialuronico
  • Power Hyaluronic, Siero Moisturizing Booster di Skeyndor. Idrata e tonifica la pelle del viso, indipendetenmente dal tipo di pelle.acido ialuronico
  • Clarins Siero Hydra Essentiel, gel Idratante Intensivo 50 ml. La sua texture è leggera e fondente. Aiuta a rigenerare la capacitá dell’acqua di trattenere l’acqua.
    acido ialuronico
  • Crema giorno Intensiva Anti-etá Revitalift Laser X3, la Adenosina, che si associa all’Acido ialuronico frammentato, penetra nella pelle per ridurre le rughe.
    acido ialuronico
  • Crema hyaluron filler di Eucerin. Effetto riempitivo delle rughe in modo istantaneo e duraturo.
    acido ialuronico

Ed ecco qui la nostra lista di prodotti per prenderci cura della pelle! Che dire infine dell’acido ialuronico, che è un componente veramente apprezzato e che offre incredibili benefici alla pelle e al corpo senza causare effetti collaterali.
È paragonabile a un elixir di giovinezza? ?

È cosí che si conclude il post di questa settimana! Speriamo ti sia piaciuto e ricorda, se ¡è cosí, lasciaci un commento o condividilo suoi tuoi social!

A presto!

 

Smalto semi-permanente in Gel: tutto ció che devi sapere

Smalto semi-permanente in Gel: tutto ció che devi sapere

Ciao a tutti! Eccoci qui un altro venerdí con nuovo post… e questa volta vi parliamo di smalto semi-permanente in gel! ?

Stanca dello smato per unghie che non resiste neanche una settimana? Non hai tempo per farti la manicure ogni settimana e desideri qualcosa che duri piú a lungo? È probabile che lo smalto semi-permanente,cioè le cosiddette unghie in gel, sia la tua soluzione perfetta! Continua a leggere!

Qui a Belletica.it vogliamo darti tutte le informazioni che cerchi riguardo a questo tipo di smalto per unghie, dato che crediamo ti possa interessare per i suoi numerosi vantaggi.
Ti sveliamo quindi i segreti per poter avere unghie in gel semipermanente perfette!

Ci sono vari modi per denominare questa manicure: unghie in gel, smalto permanente o semi-permanente…sono tutti la stessa cosa! E attenzione a non fare confusione: per quanto riguarda la ricostruzione delle unghie, questa si puó realizzare anche con lo smalto in gel, ma ci sono anche le opzioni in acrilico o polvere di seta.

In questa guida, vedremo:

  • Smalto semi-permanente in gel, pro e contro
  • Smalto semi-permanente in gel: di cosa hai bisogno per farlo a casa tua
  • Come realizzare la manicure semi-permanente
  • Unghie in gel: la tendenza dell’anno
  • Come rimuovere lo smalto semi-permanente
  • Come prendersi cura delle unghie debilitate dallo smalto semi-permanente

 

Quando avrai finito di leggere questa guida sarai un’esperta e potrai finalmente avere mani e unghie perfette per settimane!

Non te lo perdere!

Unghie permanenti, i pro e i contro

unghie in gelPrima di iniziare, dobbiamo conoscere bene il prodotto di cui stiamo parlando. Il vantaggio principale è ovvio: potremo finalmente avere unghie brillanti e perfettamente smaltate per 3 settimane. Come? Grazie all’unione di vernici semi-permanenti e al gel per unghie che si asciuga per mezzo di raggi LED o UV che fanno in modo che lo smalto aderisca all’istante e per molto piú tempo.

Lo smalto semipermanente fa per te se non hai molto tempo da dedicare alla manicure o a causa della tua routine giornaliera lo smalto comune dura molto poco o si consuma facilmente.

Altri vantaggi sono senza dubbio la comoditá, il risultato bellissimo sulle unghie… ma effettivamente non ci sono solo “pro” e bisogna tenere in conto anche gli svantaggi prima di scegliere questo tipo di smalto.

Tra i vari “contro”, abbiamo il fatto che una manicure semipermanente dall’estetista ha un costo maggiore di quella tradizionale, anche gli stessi smalti per farla a casa sono comunque piú cari di quelli normali. In realtá peró lo svantaggio maggiore è che lo smalto in gel debilita e indebolisce l’unghia, è quindi raccomandabile che ci si prenda un tempo di “riposo” lasciando che le unghie respirino e si recuperino.
Inoltre è importante tenere in conto che per rimuovere velocemente questo tipo di smalto, sarebbe meglio rivolgersi a un centro estetico.

Smalto semipermanente in gel: di cosa hai bisogno per farlo a casa tua

Per poter farci le unghie in gel a casa, abbiamo bisogno di sapere cosa usare, per aver tutto pronto, che non manchi nulla e avere cosí una manicure perfetta e senza ricorrere all’estetista.

Avremo bisogno di:

  • Kit Manicure Semi-Permanente ( un gel primer, uno smalto semi-permanente e una base Top Coat)
  • Un bastoncino di legno d’arancio ( conosciuti come “spingi cuticole”)
  • Una lima
  • Rimuovi cuticole
  • Olio per cuticole
  • Una lampada UV
  • Gel disinfettante per mani

Nel link superiore potrai trovare tutto l’indispensabile per la tua manicure in gel semi-permanente. Adesso sei pronta per iniziare a preparare le tue unghie… iniziamo!

Come realizzare la manicure semipermanente?

Per ottenere un risultato finale impeccabile e fare in modo che lo smalto aderisca perfettamente alle nostre unghie, dovremo prima prepararle, disinfettando le nostre mani e le unghie con un gel disinfettante, dopodichè le laveremo anche con acqua e sapone

In un primo momento ci concentreremo sulle cuticole. Applichiamo l’olio per ammorbidirle e con il bastoncino di legno d’arancio e molta attenzione e delicatezza, spingeremo indietro le cuticole . È molto importante usare il rimuovicuticole se c’è qualche pellicina di troppo.smalto semipermanente in gel

Quando le cuticole saranno perfette e le unghie pulite, inizieremo a dargli la forma che desideriamo, con la lima. Ti consigliamo di iniziare da un angolino e poi far scorrere la lima verso il lato opposto, sempre peró in una sola direzione. Se peró sei abituata a limarti le unghie in un altro modo, non ti preoccupare, puoi farlo come preferisci. Inoltre puoi darle la forma che piú ti piace, ovali, rotonde, quadrate…

Un trucco: Passa la lima sulla superficie delle unghie per renderle porose e fare in modo che lo smalto in gel aderisca meglio e duri piú a lungo

Ed ecco che le nostre unghie sono pronte per la nostra manicure permanente!
Applichiamo allora il gel primer e lasciamo che si asciughi (senza lampada, all’aria aperta). Una volta asciutte applichiamo uno strato della base Top Coat e, adesso sí, collochiamo le nostre unghie nella lampada a luce UV per alcuni minuti. È importante che questo passo non venga dimenticato dato che è la base Top Coat che si incarica di proteggere le nostre unghie dai componenti degli smalti e inoltre le indurisce.

Dopo aver fatto asciugare le unghie con la lampada UV, è il momento di applicare il primo strato di smalto semi-permanente,. Questo primo strato dev’essere molto sottile dato che se esagerassimo, potrebbbe fare pieghe, bollicine o rovinarsi dopo pochi giorni. Una volta applicato il primo strato, mettiamo di nuovo le unghie nella lampada a luce UV e aspettiamo altri 2 minuti che si asciughi.

Applichiamo un secondo strato di smalto semi-permanente stendendolo bene su tutta l’unghia e via! Di nuovo le unghie nella lampada UV per farle asciugare.

Infine, una volta che si è asciugato lo smalto semi-permanente, stendiamo un ultimo strato di Top Coat e lasciamo asciugare nella lampada UV. A cosa serve quest’ultimo strato? Ci aiuteráad avere unghie molto piú brillanti e belle, è un passo quindi a non dimenticare!

Qui di seguito ti lasciamo un video di como fare una manicure in gel a casa tua con il Kit di Gellack.

 

Pronte! Ed ecco le nostre unghie perfette per settimane. E anche se puó sembrare un procedimento lungo… non ti preoccupare, dura meno di mezz’ora!

Unghie in Gel: Le tendenze dell’anno

Come succede per i vestiti e il make up, anche la manicure è soggetta alle mode del mode del momento. Noi di Belletica.it ti raccontiamo le ultime novitá per avere unghie all’ultima moda, per trarre ispirazione e creare il tuo proprio stile!

  • Metallizate: Quando parliamo di unghie metallizate, non ci riferiamo solo ai toni dorati o argentati…ma anche colori metallici tanto di moda anche per i rossetti matte. Perfette per catturare l’attenzione. L’effetto specchio sará quello privilegiato.

  • Degradé: Le unghie dai colori sfumati sono di moda come le tecniche per la decolorazione del capello… e l’effetto è sorprendente!
  • Forme Geometriche: Colorate, allegre e d’impatto, gioca con le linee e i colori per creare uno stile che ti rappresenta.

E ce ne sono moltissime altre, sta a te decidere quale fa per te!

Come rimuovere lo smalto semi-permanente in gel?

In realtá, la soluzione che ci sentiamo di consigliare è di rivolgersi a un centro estetico in quanto il processo per rimuovere lo smalto semi-permanente è un po’ lungo. Peró se preferisci comunque rimuoverlo a casa, non ti preoccupare, a continuazione ti spiaghiamo come!

Il primo passo per rimuovere lo smalto semi-permanente è quello di disinfettare le mani con il gel adeguato, pulendo bene soprattutto le unghie. Dopodichè le laviamo, le asciughiamo alla perfezione e prendiamo dei batuffoli di cotone della grandezza dell’unghia da cui vogliamo ritirare lo smalto.

Ti consigliamo di prepararne subito 10, uno per ogni unghia e 10 pezzettini di alluminio per ricoprire le punta delle dita. In questo modo avrai tutto a portata di mano.

Iniziamo bagnando uno dei cotoni con un rimuovi-smalto (acetone, polish remover…) tradizionale, e usiamolo per coprire l’unghia. Per assicurarci che non si muova e che aderisca bene all’unghia, avvolgiamo il dito, con il cotone sull’unghia, nell’alluminio. Ripetiamo il processo con tutte le unghie e lasciamo agire per 15 minuti. Questo processo fará in modo che lo smalto si ammorbidisca e sia piú facile da rimuovere.

Una volta trascorso questo tempo, rimuoviamo l’alluminio e il cotone molto delicatamente. Lo smalto si sará rimosso quasi completamente, se peró fossero rimasti alcuni resti, potrai toglierli comodamente con un bastoncino di legno d’arancio.

È un processo che effettivamente non tutti hanno tempo di fare o non piace, de è per questo che consigliamo, generalmente di affidarsi a un centro estetico. Se hai pazienza peró, non c’è niente di meglio che farlo a casa.

Come prendersi cura delle unghie debilitate dallo smalto semi-permanente

Sappiamo che lo smalto semi-permanente ha lo svantaggio di essere aggressivo sulle unghie e quindi, un uso continuato le puó debilitare.
Ti proponiamo  una serie di consigli su come prenderti cura delle unghie in modo che siano sempre belle,e dall’aspetto sano e nutrite in modo che si possano riprendere rapidamente dai danni provocati dallo smalto semi-permanente.

Prima di tutto, consigliamo di limarle un po’, anche sulla superficie. Poi sarebbe bene applicare un siero nutritivo per favorire la crescita e un olio riparatore da stendere su tutta l’unghia, incluso le cutivole. L’olio dovrebbe contenere proprietá nutritive de emollienti per le unghie e le cuticole.

Lasciamo che venga assorbito tutto il prodotto e perchè no, ci mettiamo una crema mani idratante che sará ottima tanto per le mani quanto per le nostre unghie.
Infine, per concludere, consgliamo l’applicazione di un trattamento alla cheratina, indispensabile per rinforzarle.

 

 

 

 

 

Per quanto riguarda l’applicazione di qualsiasi altro tipo di smalto, in realtá sarebbe meglio non metterselo fino ad almeno 24H dopo la rimozione dello smalto semi-permanente

Speriamo che questo articolo ti sia stato utile! Adesso conosci tutti i vantaggi di questo tipo di smalto, come applicarlo in modo ”fai da te” e se volessi toglierlo, come fare!

Prima di concludere l’articolo, ti consigliamo di dare un’occhiata alla nostra sezione Gellack, Essence e Catrice, dove potrai trovare molti altri prodotti relazionati alla cura delle unghie.

Grazie per aver letto questo artciolo, e se ti è piaciuto, condividilo sui tuoi social! Hai provato lo smalto permanente “fai da te”? Raccontaci la tua esperienza lasciandoci un commento!

Ci si rivede venerdí prossimo! A presto! ?

Peeling Viso: Tutto quello che devi sapere

Peeling Viso: Tutto quello che devi sapere

Ciao amici di Belletica! Eccoci qui di nuovo con un nuovo articolo per scoprire insieme tutti i segreti di bellezza 😉

Questa settimana trattiamo il tema del peeling viso. In questo post troverete tutto ció che c’è da sapere su questo tema, per poter avere la pelle impeccabile.

Questi sono i punti che tratteremo qui di seguito:

  • Peeling viso, cos’è e a cosa serve?
  • Come fare il peeling “fai da te”
  • Peeling viso chimico
  • I migliori prodotti per esfoliare il viso

È arrivato il momento per svelarne tutti i segreti! Iniziamo!

Peeling Viso, cos’è e a cosa serve?

Cosa significa la parola “peeling”? È una esfoliazione della pelle.

I peelings delicati servono ad eliminare lo strato piú esterno e superficiale della pelle, mentre quelli piú forti riescono ad agire piú in profonditá. Ha come obbiettivo quello di rinnovare la pelle, elimina le cellule morte, rimuove le imperfezioni come macchie, cicatrici e segni dell’acne. Stimolando il rinnovamento delle cellule migliorerá anche il tono della pelle.

Aumenta la produzione di collagene e elastina, oltre alle fibre che rendono il nostro viso piú tonico, naturalmente brillante e senza impuritá. È un metodo davvero ottimo per mantenere la pelle giovane, prevenendo l’apparizione delle rughe ed evitare la formazione di punti neri, dato che esegue una pulizia intensa del viso.

Peeling Viso

Il tipo di peeling che sceglierai dipenderá dai sintomi della pelle. È raccomandabile iniziare con i piú delicati, passando poi a quelli con effetti piú intensi. Normalmente si utilizzano diversi acidi, (glicolico, salicilico, mandelico, resorcina, tricloracetico, fenol, etc…) in funzione dei risultati che si desidera ottenere, il tipo di pelle e il relativo stato e l’etá.

Non si dovrebbe sentire alcun dolore durante il peeling anche se è vero che potresti notare un leggero pizzicore, bruciare o calore per alcuni minuti. Dopodichè la pelle si abitua e quando il prodotto è pronto, si ritira dalla pelle. Bisogna essere molto meticolosi a questo punto del trattamento in quanto se non si rimuove bene, potrebbero rimanere resti che continuano ad agire e potrebbero causare irritazioni. Dopo il trattamento si consiglia l’uso di una crema che nutra e idrati la pelle in profonditá, che aiuterá la ricostruzione e protezione dei tessuti.

Si consiglia di non utilizzare creme che contengano acido retinoico o altri agenti irritanti per lo meno per i tre giorni successivi al peeling viso

Dipendendo dalla tecnica che si utilizza, possiamo parlare di tre tipi:

  • Il peeling meccanico, che si realizza con delle spazzole, rulli o microparticelle come cristalli o pietra. La dermoabrasione è uno dei piú comuni.
  • Il peeling fisico, che consiste nell’applicazione di un agente fisico, per ridurre lo strato piú superficiale della pelle.
  • Il peeling chimico, che si realizza con l’uso di prodotti chimici, generalmente acidi.

Se desideri fare il peeling a casa tua, continua a leggere!

Come fare il peeling a casa tua, il “fai da te”

Se non sei un’amante dei centri estetici o ti piace il “fai da te” e desideri avere la pelle perfetta, ecco qui la soluzione! Puoi fare il tuo proprio peeling fatto in casa, “fai da te” senza la necessitá di apparecchi speciali o ingredienti chimici.

Come spiegano sul portale spagnolo Mejor Con Salud, il tipo di peeling dipenderá dalla tua pelle.
Questo è ció che raccomandano:

  • Peeling viso per pelli secche: questo tipo di pelle va esfoliata con molta delicatezza e con una frequenza di almeno 15 giorno. Per questo, la ricetta si basa sul bicarbonato di sodio, che ha una texture molto leggera e con una funzione alcalinizzante, perfetta per la pelle e le zone sensibili. È molto facile da elaborare: mescolalo con olio di oliva fino a che il bicarbonato si sia ben diluito con l’olio. Inoltre, aggiungi un ingrediente se la pelle è una pelle matura: olio di rosa mosqueta o oli essenziali di geranio, che aiutano a rigenerare la pelle in profonditá.
  • Peeling viso per pelli miste: questo tipo di pelle ha l’inconveniente di presentare zone grasse e zone secche, per questo il peeling dovrá essere delicato, con la differenza che bisognerá concentrarsi sull’esfoliazione delle zone grasse (generalmente la zona T: fronte, naso e mento). Si userá il bicarbonato, peró in questo caso verrá mischiato con un olio meno grasso, come quello di mandorle o sesamo. Inoltre, si consiglia di aggiungere scorza d’arancia per fare in modo che il peeling sia ancora piú naturale.
  • Peeling viso per pelli grasse: in questo caso, si puó fare un peeling alla settimana per poter pulire la pelle in profonditá. La base sará lo zucchero, un po’ piú spesso che il bicarbonato, e lo mescoleremo con gel di aloe vera (puó essere naturale al 100% o anche di quelli in commercio) e buccia di limone
  • Peeling viso per pelli con acne: bisogna trattare questo tipo di pelle con delicatezza, peró allo stesso tempo bisogna rimuovere tutte le impuritá. In questo caso, useremo il bicarbonato di sodio con gel di aloe vera, gocce di olio di tea tree o palmarosa.

Se sei curios@ di provare a fare un peeling sul resto del corpo, potrai farlo con sale grosso, perfetto per massaggiare il corpo e combattere i problemi di circolazione, cellulite, smagliature…. lo mescoliamo con olio di cocco o, in alternativa, con olio essenziale di rosmarino, che attiverá la circolazione sanguigna

peeling viso

Una volta preparato il tuo peeling per il viso o per il corpo, fatto in casa, arriva il momento di applicarlo.
Questi sono i passi da seguire:

Per prima cosa, applica un poco del peeling sulla zona da esfoliare, pulita e asciutta. Massaggia delicatamente con movimenti circolari, passando la mano su tutta la zona da trattare e evitando le parti sensibili (come il contorno occhi). Se effettuiamo il peeling sulle cosce o glutei, possiamo esercitare una pressione maggiore fino a notare che si riattiva la circolazione.

Uno dei vantaggi del peeling chimico, sono gli ingredienti: effettivamente sará piú efficace ma potrebbe essere anche piú aggressivo. I professionali del settore conoscono molto meglio gli effetti, le proprietá e i benefici del peeling chimico e possono quindi prevenire reazioni allergiche o effetti collaterali. Generalmente, durante la prima visita indicano come viene realizzato e il numero di sessioni di cui hai bisogno. Possono anche consigliarti un altro trattamento perfetto per completare la sessione di pulizia.

Sicuramente, la soluzione migliore è sempre quella di preferire un trattamento in mani di esperti, anche se questo comporta un costo maggiore.

Per esfoliare la pelle possiamo anche usare prodotti ottimi, senza spendere molti soldi, e non coi sará quindi la necessitá di fare il composto per il peeling.

I migliori prodotti per esfoliare il viso

Ci sono modi piú economici per farsi un peeling. Se non fa per te elaborare creme esfolianti in casa nè andare dall’estetista per i trattamenti di bellezza, la tua soluzione sono i prodotti speciali per esfoliare il viso.
Ecco, secondo noi, i migliori!

Sauna&Spa peeling Corpo Detox con Sale, di Natura Siberica. Questo peeling pensato per essere usato su tutto il corpo, contiene ingredienti naturali come l’olio di Cdedro Organico, l’Enebro Siberiano e il Sale Rapa Siberiana che aiuta disintossicare e purificare la pelle in profonditá. Le particelle di sale esfoliano la pelle con delicatezza e attiveranno la circolazione, per ottenere una morbidezza e elasticitá della pelle senza paragoni.

natura siberica peeling viso

Esfoliante Illuminante di Naobay. Questo latte per il viso elimina delicatamente le impuritá de è lenitivo sulla pelle. Inoltre, le particelle esfolianti naturali della buccia del frutto della palma di Asai che si incarica di rimuovere le cellule morte, lasciando il viso libero dalle impuritá giornaliere. Con Olio di Oliva, burro di Karitè e Olio di mandorle Dolci, che ridurranno l’apparizione delle linee d’espressione, e con estratti di Centella Asiatica che idraterá la pelle dopo il peeling.

esfoliante peeling viso

Maschera Effetto peeling, di Madara. I suoi ingredienti naturali sono incredibilmente rispettosi con la pelle, offrono una pulizia profonda e chiudono i pori dilatati. Indicato per pelli normali e miste.

maschera detox peeling viso

Tea Tree Peel Off Tube Mask, di Montagne Jeunesse. Grazie alla combinazione delle proprietá dell’olio dell’alero del tè, dell’hamametis e epilobium, questa maschera offre un effetto calmante che potrai applicare su tutto il viso e agirá soprattutto sulle zone piú “difficili”, la zona T. Idrata la pelle e allo stesso tempo corregge la produzione di sebo. Applicala una volta alla settimana e in solo 20 minuti si prenderá cura della tua pelle.

peel off peeling viso

Gel Esfoliante Delicato, Peeling Enzimatico, di Bella Aurora. Questo peeling Enzimatico (fisico e chimico allo stesso tempo), è capace di rinnovare la pelle, eliminando le cellule morte. Contiene papaina, l’enzima della papaya, che uniforma la pelle e il risultato sará “wow”! Accelera l’eliminazione di macchie e imperfezioni.

gel esfoliante peeling

Set Burro di Rosa (crema giorno + micro peeling), di Ziaja. Questo micro peeling di Ziaja dona una pulizia delicata del viso per una pelle fresca e radiante. La formula con provitamina B5, vitamina B6, C e vitamina E, deterge la pelle eliminando in modo delicato le cellule morte e stimolando la circolazione dell’epidermide. Inoltre, il set completo prevede anche una crema giorno, che aiuta a mantenere attive le barriere naturali della pelle, dando nutrizione alle pelli secche.

set peeling viso

Real Clean peeling gel, di Skinmiso. Elaborata con estratti di piante, è quindi un prodotto perfetto per la cura della pelle del tuo viso. Da applicare soprattutto sulla zona T frequentemente, e 3 volte al mese sul resto del viso. Il suo obbiettivo è quello di rimuovere le cellule morte della pelle e l’eccesso di sebo accumulato.

detergente peeling viso

Maschera al riso, di Missha. Una maschera da notte in formato… tascabile! Elaborata con estratti di riso, apporterá idratazione e nutrizione. Inoltre ha un effetto illuminante per l epelli piú spente. Applicala dopo esserti lavat@ il viso, con movimenti circolari in modo che si crei l’effetto peeling. Infine, rimuovila con acqua tiepida.

maschera riso peeling viso

E questo è tutto per oggi!

Speriamo che vi sia piaciuto il nostro articolo e la nostra selezione di prodotti!  🙂

Ci si rivede la prossima settimana, con un nuovo argomento! Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui tuoi social e dicci cosa ne pensi, lasciando un commento!  😎

E niente…buon peeling a tutti!  😀

A presto!

Trucco per Carnevale: le migliori idee make up

Trucco per Carnevale: le migliori idee make up

Ciao amici di Belletica! Anche questa settimana, torniamo con un tema che siamo sicuri che ti interessa: un trucco perfetto per carnevale.

Qui in Belletica.it ci piace moltissimo mascherarci, truccarci a tema… e a te? Se la risposta è affermativa, accomapgnaci nella lettura di questo post. Vedremo insieme le migliori idee per truccarti per carnevale, un periodo perfetto per convertirti in ció che desideri, anche solo per un giorno. Ci sono moltissime possibilitá, dipende da ciò che desideri imitare e ci sono moltissime opzioni di make up!

Queste sono le nostre idee per truccarti a carnevale.

Trucco fantastico, per andare sul sicuro
Personaggi del cinema: un make up perfetto
Trucco per i bambini

Se sei a corto di ispirazione e hai voglia di immergenrti in un mondo di idee per mascherarti a carnevale, questo è il post perfetto per te! Continua a leggere!

Trucco fantastico, per andare sul sicuro

Una volta scelto il costume adatto, ci sono molti trucchi tra cui scegliere. Se desideri che il tuo costume sia il protagonista assoluto, puoi scegliere un make-up piú semplice sul viso, peró se desideri essere al centro dell’attenzione, puoi scegliere un trucco di fantasia.

Questo tipo di trucco è conosciuto cosí per la sua varietá di colori e luminositá. È perfetto se desideri ottenere un viso veramente appariscente, in tinta con il tuo costume.
Per questo ti diamo alcune idee in modo che tu possa trovare il trucco che desideri perfetto per te.

È un tipo di make up che non segue troppe regole, potrai quindi creare il tuo personale trucco per carnevale, unico e inimitabile! L’idea è di ispirarsi in elementi reali che si possano plasmare sul viso. I fiori, per esempio sono un elemento ricorrente. Questo stile di make up è perfetto per far risaltare gli occhi, dove possiamo ottenere uno sguardo super appariscente applicando ombretti con brillanti, strass, purpurina, adesivi brillanti, eyeliners colorati, mascara di doiversi colori... Ci sono moltissimi elementi che si possono aggiungere!

Un altro dei vantaggi `che le possibilitá sono infinite. Qualsiasi colore o disegno vale, per ottenere questo tipo di trucco. Di fatto, puó essere il tuo unico elemento di carnevale: un trucco cosí, è giá di per sè un travestimento per carnevale perfetto.
Peró se desideri usarlo come complemento, ti consigliamo di scegliere colori e tonalitá in tinta con il costume: trucchiamo allora occhi, labbra e viso.

Per quanto riguarda i prodotti da usare, dipenderá tutto dal tuo budget. Puoi elaborare il tuo proprio trucco con cere speciali per il viso, brillantini o adesivi luminosi. Ricordati che la purpurina bisogna applicarla solo dopo aver concluso il disegno sul nostro viso, calcolando la quantitá e sapendo giá dove vogliamo usarla. Dall’altra parte, se non desideri spendere molti soldi , puoi creare il tuo trucco fantastico per carnevale con i prodotti che giá hai a casa.
La vlogger Silvia Quirós da qualche dritta su come creare questo tipo di disegno.

In questo video, si tratta di un make up ispirato al mare, dai colori azzurri. Questa Vlogger consiglia iniziare con il fondotinta di tutti i giorni, applicando uno strato spesso in modo che i colori resistano. Dopodichè usa un blush per dare un leggero colore al viso.

Per quanto riguarda gli occhi, puoi usare il colore che preferisci, peró sempre e solo applicandolo con un pennello grande, e scegli un colore diverso per la rima interna dell’occhio. Usa l’eyeliner per dare piú forza al tuo sguardo. Adesso è arrivato il momento di creare il tuo disrgno fantastico. Ricorda anche che il disegno in ogni occhio non debe per forza essere uguale. Ed eco che solo alla fine potrai aggiungere tocchi di brillantini , purpurina, mascara colorati o ciglia finte per ottenere piú volume e un rossetto adeguato ai toni scelti.

Se questo tipo di trucco per carnevale non ti ha convinta del tutto, continua a leggere e troverai nuove idee.

Personaggi del cinema: il trucco perfetto

Senza dubbio, ci sono costumi di carnevale che risaltano tra gli altri: quelli dei personaggi del cinema. Di fatto, sono tra i costumi a cui ricorriamo di piú per il periodo di carnevale, dato che i film sono sempre una perfetta ispirazione per incontrare un’identitá alternativa. Ci sono cosí tante opzioni tra cui scegliere, ma qui ti riportiamo delle idee davvero originali che non richiedono troppa esperienza in make up.

Principesse Disney.

Senza dubbio, sono costumi perfetti tanto per bambini quanto per adulti. È anche una bella idea mascherarsi in gruppo: ognuna delle tue amiche potrá essere una principessa diversa. Cenerentola, Ariel, Pocahontas, Yasmin, Biancaneve, Mulan….
Puoi ottenere i costumi in un negozio specializzato o usare qualcosa che trovi a casa… Ma soprattutto potrai completare il travestimento con un trucco uguale a quello delle principesse disney.

In questi video ti lasciamo qualche idea proposta da alcune Youtubers, sono perfette se cerchi ispirazione!

 



 

Animali:

Un altra maschera tipica di carnevale. In questo caso, il trucco sará l’aspetto centrale del look, dato che sará quello che piú spiccherá di tutto il travestimento. La cosa principale è assicurarci che l’animale prenda vita sul nostor viso. Se non sai che animale scegliere, qui potrai trovarne alcuni tra i piú utilizzati. (leone, cervo, lupo, farfalla,..)

 




Personaggi classici.

Chi non si è mai mascherato da un’icona del XX secolo? Marylin Monroe, Audrey Hepburn, personaggi di Grease… In questo caso, il trucco è molto importante se si desidera ottenere un risultato il piú verosimile possibile. Il make up gioca un ruolo essenziale e il vantaggio è che puoi ricrearlo con i tuoi trucchi di ogni giorno, senza dover ricorrere a prodotti specifici. Ed ecco qui alcuni video specializzati in trucco in modo che si possa vedere come ottenere questi risultati.



Queste sono alcune delle nostre idee per creare un trucco per Carnevale originale e ben riuscito, peró senza dubbio ce en sono moltissime altre. La tua decisione finale dipenderá dal tempo che usi per elaborare il tuo travestimento e la tematica che piú ti piace. Adesso arriva il momento di pensare ai piú piccini, se desideri truccarli e andare coordinati. Continuiamo!

Trucco per carnevale per bambini

Non c’è dubbio che i piú piccini si divertiranno moltissimo a Carnevale. Ai bambini piace moltissimo mascherarsi e per questo, in Belletica.it pensiamo a tutti quei bimbi che vorranno anche loro il loro viso truccato a festa per Carnevale. Se desideri trovare la giusta ispirazione, anche per quei personaggi un po’ improbabili, qui potrai trovare ideee per mascherare i bambini in modo semplice e divertente.

Senza dubbio, le principesse Disney e i personaggi dei fumetti sono molto comuni e ai bambini piacciono molto, lo stesso vale per gli animali. Questi sono molto semplici da eseguire:





Come potrai vedere, c’è una gran varietá tra cui scegliere a da cui trarre ispirazione per diversi trucchi di carnevale. E adesso… solo ti rimane che scegliere il personaggio che piú ti piace e trasformarti per un giorno in lui!

Se ti è piaciuto questo post sul trucco perfetto per carnevale, condividilo sui tuoi social! Noi ci rivediamo la settimana prossima, con un altro post!  😛

A presto!  😎 

Cause della caduta dei capelli nelle donne

Cause della caduta dei capelli nelle donne

Ciao Amici di Belletica! ?

Eccoci questa settimana con un altro post a tema beauty, nello specifico, sulla caduta del capello nelle donne.

Questa situazione generalmente fa preoccupare molto le donne, che cercano diverse tecniche e trattamenti per prevenirla. Per questo, nel post di oggi ti daremo tutte le informazioni su questo problema, centrandoci sui seguenti punti:

  • Caduta dei capelli, calvizie e alopecia femminile
  • Cause della caduta dei capelli
  • Trattamenti per arrestare la caduta dei capelli

Se ti interessa sapere tutto sulla caduta dei capelli e quale soluzione adottare, non perderti questo post!

Iniziamo!

Caduta dei capelli, calvizie e alopecia femminile.

A differenza degli uomini, le donne presentano in media, meno problemi di alopecia o calvizie. Ma quando si presenta è un colpo duro da incassare, che intacca soprattutto l’autostima.

Chi è piú propenso a soffrire la caduta dei capelli? Tutte le persone, a qualsiasi etá, possono essere soggette alla caduta dei capelli, anche se è piú frequente tra i 40-50 anni. Il segreto è capire a tempo i sintomi per poter cercare una soluzione il piú velocemente possibile.

La calvizie che si presenta sulle donne prende il nome di Calvizie Femminile. Puó apparire a causa di diversi motivi e si presenta con alcuni di questi sintomi:

caduta capelli

  • Se trovi moti capelli sul cuscino o quando ti lavi i capelli
  • Se il cuoio capelluto ti da fastidio spesso
  • Se riscontri piú forfora o sebo del normale
  • Predisposizione genetica
  • Se c’è un indebolimento del capello

Nel caso delle donne, la calvizie appare quando il capello inizia a perdere densitá e volume e cade, lasciando spazio a nuovi capelli piccolini, corti, tipo peluria. Nei casi piú gravi puó portare le donne a rimanere completamente calve anche se è raro: generalmente rimangono scoperte alcune zone della testa.

Mentre l’alopecia per trazione è quella che si produce quando si tirano troppo i capelli, a causa di pettinature troppo “tiranti”, strette, o per usare cappelli ogni giorno e a lungo.

Questi sono i sintomi, ma quali sono le cause principali?

Continua a leggere!

Cause della caduta dei capelli

Seguro que te estarás preguntando cuáles son las causas de la caída del cabello…? Cuando percibimos que éste se cae con más frecuencia de lo normal, solemos pensar que está motivado por la estación del año, especialmente en otoño.? Aunque puede influir, también existen otros factores que contribuyen en la pérdida del pelo. A continuación, te indico los factores que más afectan.?

Fattori che aumentano la perdita dei capelli:

  • Stress fisico e emotivo
  • Postparto: dopo il parto, è normale che i capelli inzino a cadere in quanto l’organismo sta subendo dei cambi ormonali. Non c’è da preoccuparsi, con il tempo i capelli ritorneranno!
  • Un eccesso di vitamine: Anche se si crede che assumere integratori alimentari è la cosa migliore per la salute, non è sempre del tutto vero. A volte, un eccesso di vitamine puó portare alla perdita dei capelli.
  • Mancanza di proteine: Ridurre il consumo di proteine nella dieta ha come conseguenza la perdita dei capelli: servono proteine per produrre capelli e il corpo agisce automaticamente riducendo la produzione di capelli.
  • Genetica
  • Ormoni: i cambi ormonali come la menopausa o l’assunzione di pillola anticoncezionale possono essere una causa della caduta dei capelli.
  • Anemia e ipotiroidismo: la mancanza di ferro puó essere un motivo della perdita di capelli. La soluzione in questo caso é semplice, basta aumentare il consumo di ferro, magari con qualche integratore. Nel caso dell’ipotiroidismo invece, sará il medico chi ti consiglierá come risolvere il problema.
  • Mancanza di vitamina B: Un cambio di dieta puó favorire la caduta dei capelli, soprattutto se c’è una mancanza di vitamina B
  • Medicinali: Alcune medicine come anticoagulanti o antidepressivi possono provocare una perdita di capelli eccessiva. Consulta il medico per poter prevenire la perdita di capelli dovuta a questa causa.
  • Invecchiamento: A partire dai 50 anni, è normale che le donne inizino a notare che i capelli cadono con maggiore frequenza. Bisogna cercare di prevenirlo con una corretta alimentazione e con prodotti ad hoc.
  • Infezione da funghi

Nell’ultima parte del post tratteremo di alcuni prodotti o trattamenti che aiuteranno a prevenire la caduta dei capelli. Continua a leggere!

Trattamenti per arrestare la caduta dei capelli

Adesso che conosci sintomi e cause della caduta dei capelli, abbiamo qui un elenco di trattamenti, alcuni piú costosi e altri piú economici che potranno aiutarti a combattere questo problema.Nel momento in cui peró si inizia a percepire un perdita anormale di capelli, bisogna prendere appuntamento con un dermatologo che possa aiutare a capire qual’é il problema per darti la soluzione piú adatta a te.

Oggigiorno il mercato offre moltissime opzioni per prevenire o risolvere il problema della perdita dei capelli come:

  • Trattamenti capillari: che prevengono e arrestano la caduta, normalizzando la funzione del cuoio capelluto.
  • Sistemi capillari di integrazione: protesi capillari su misura e di capelli naturali che nascondono l’alopecia o la calvizie
  • Microinserto capillare: Ridistribuisce chirurgicamente i capelli da una zona donante a un’altra ricevente.

Se peró cerchi metodi piú economici e facili da applicare, ti propongo una serie di prodotti che aiuteranno a rinforzare i tuoi capelli e prevenirne la caduta. ?

Trattamenti economici:

  • Trattamento anticaduta Proyou Anti-Hair Loss di Revlon: un trattamento intensivo che aumenta la densitá dei capelli e en arresta la caduta. Oltre a rinforzare, ristruttura la fibra del capello dall’interno.
    caduta capelli
  • Complesso Oblepikha per la crescita del capello Natura Siberica: Un complesso di oli naturali che stimola la circolazione sanguigna del cuoio capelluto. Previene quindi la caduta dei capelli prematura, nutrendoli e rinforzandoli.
    caduta capelli
  • Trattamento Serioxyl Cleansing di L’Oreal Expert Professionel: Un metodo che purifica intensamente il cuoio capelluto e migliora lo spessore della fibra capillare.
    caduta capelli
  • Trattamento Intensivo anticaduta di Naturaleza y Vida: Un trattamento indicato per arrestare la caduta dei capelli. Rinforza i capelli e incrementa la densitá capillare.
    caduta capelli
  • Trattamento Densifique di Kérastase: Un trattamento in fiale che aumenta la densitá dei capelli per ottenere una chioma piú voluminosa e migliorata.
    caduta capelli

Un dubbio che sorge molto spesso è: lavari i capelli spesso aumenta la perdita dei capelli? Anche se ci hanno sempre insegnato che è cosí… ebbene NO! Lavarsi i capelli spesso non accellera en aumenta la lora caduta, al contrario aiuta a mantenere pulito il cuoi capelluto e evitare forfora e sebo. Occhio peró a non usare shampoo troppo aggressivi, che potrebbe essere proprio questo, una causa di un cuoio capelluto irritato.

Ed ecco che si conclude cosí il post di oggi, speriamo ti sia stato utile e che abbia potuto fare un po’ di chiarezza sulla perdita dei capelli!
Per qualsiasi dubbio o consiglio, puoi sciverci a:

Ciao@belletica.it

Potremo darti ottimi consigli per avere una chioma sana e forte, oppure, lasciaci un commento! ?

Alla prossima!

 

Balsamo Labbra: tutti i suoi usi

Balsamo Labbra: tutti i suoi usi

Ciao amici di Belletica! Eccoci qui anche questa settimana con un nuovo post a tema Beauty!

Questa volta vi parliamo di un prodotto davvero indispensabile e dai mille usi: il balsamo labbra, o chiamato anche burro cacao.
Infatti non è solo perfetto per idratare le labbra, ha moltissime altre funzioni di cui vi parleremo oggi!

Ecco i temi che tratteremo:

  • Balsamo Labbra: un idratante per le labbra
  • I migliori balsami labbra
  • Alrti usi del balsamo labbra

Inziamo il post! Pronti?

Balsamo Labbra: un idratante per le labbra

Con il freddo, il caldo o altri agenti esterni le labbra tendono a squamarsi e a seccarsi. La soluzione a questo problema è molto sepmlice, basta idratarle con un burro cacao (detto anche balsamo labbra)

Il balsamo labbra è semplicemente un prodotto per labbra la cui principale funzione è mantenerle idrarate e morbide. Forse non lo saprai ma è un prodotto la cui nascita risale a diversi anni fa. È nato nel 1880 con lo scopo di mantenere la bocca morbida. baolsamo labbra tutti gli usi

Di fatto la pelle delle labbra è molto sottile e debole in quanto non possiede ghiandole sebacee né melanina che aiutano la pelle a rimanere idratata e protetta. Proprio per questo usare il burro cacao fa sí che possiamo prevenirne la secchezza.

Ma sai realmente di cosa è composto questo prodotto? Oggigiorno nel mercato esistono moltissimi tipi di balsami labbra che si differenziano per packaging, texture e ingredienti usati.

Per quanto riguarda gli ingredienti, i burrocaco sono elaborati principalmente con cera. Dipendendo poi dalla percentuale di ingredienti naturali che contenga, puó contenere cera d’api, lanolina, burro di karité, profumi, oli di mandorla, calendula, aleo vera, acido ialuronico, vitamine, coloranti e in alcuni casi anche un fattore di protenzione.
Quando ti trovi all’aria aperta, ti consigliamo di usare sempre quello con un fattore di protezione: in questo caso potrai prevenire i danni che puó causare il sole (raggi UVA)

Per quanto riguarda il packaging, ce en sono di molte forme e colori, sta a te scegliere con quali ti trovi piú comoda! Alcuni avranno forma di rossetto, altri saranno cremosi, altri ancora in gel.

 

Alcuni hanno anche una tonalitá diversa. Al principio i balsami labbra erano tutti color trasparente o senza alcun colore. Ma pian piano le marche hanno iniziato a creare burrocaco colrati, per dare brillantezza e colore: perfetto da usare al posto del rossetto!

Andiamo a vedere insieme degli ottimi balsami labbra che siamo sicuri ti piaceranno!

I migliori balsami labbra

Adesso che sai quanto è importante l’uso di un balsamo labbra per prevenire la secchezza e mantenere l’idratazione, andiamo a vedere quali sono i migliori burrocacao e che hanno il miglior rapporto qualitá prezzo.

  • Balsamo Baby Lips di Maybelline: fino a 8 ore di idratazione e protezione dagli agenti esterni, sulle labbra, con questo super balsamo labbra. Presenta un’alta concentrazione di ingredienti nutritivi come Aloe Vera, Miele e burro di Karité. Puoi scegliere la tonalitá che preferisci.

  • Bálsamo Aceite de Argán de W7: Di adiós a las grietas y sequedad en tus labios con este bálsamo, enriquecido con Aceite de Argán y Vitamina E. Además, tiene el tamaño perfecto, para llevarlo contigo en el bolso. ¡Una maravilla!

  • Balsamo Olio di Argan di W7: Addio alle labbra screpolate con questo burrocacao di W7 arricchito con Olio di Argan e vitamina E. E poi è perfetto da portare sempre con te.

  • Balsamo Kiss Kiss di Tony Moly: Con questo balsamo, non solo idraterai le labbra ma otterrai brillantezza e volume. Presenta proprietá antiossidanti e antietá che prevengono l’apparizione prematura delle rughe. E il packaging? Amore puro!

  • Bálsamo Plum Plum de Madara: ¡Un producto totalmente ecológico! Así es este bálsamo de labios formulado con Aceites Ecológicos de Ricino, Jojoba de Espino Amarillo y Coco, Aceite de Semilla de Ciruela, Cera de Abejas y Extractos de Manzanilla y Caléndula. Tras su uso, sentirás como los labios recuperan su hidratación y se regeneran. ¡Te encantará!

  • Burrocacao Labello Original (Liposan): Labbra piú morbide e delicate con questo balsamo labbra elaborato con Olio di jojoba e Burro di karité. Dimenticati delle labbra screpolate!

 

  • Balsamo Dessert Time di Holika Holika: Un balsamo labbra che viene voglia di mangiarselo! Questo simpatico prodotto idrata intensamente le labbra per eitare la secchezza. Lascia anche un leggero tocco brillante per un make up nude.

  • Superbalm Lip Treatment di Clinique: Idratazione intensa e morbidezza con questo super balsamo di Clinique. Un prodotto creato a base di ricchi emollienti. Da provare!

Questa è stata la nostra selezione di burrocacao. Come hai visto, ce ne sono moltissimi di diversi tipi, anche gli ingredienti cambiano: sta a te decidere quale fa per te!

Altri usi del balsamo labbra

Il balsamo per labbra non solo serve a mentenere le labbra idratate! Di fatto, sapevi che puó esserti utile in piú occasioni?

Anche se non sembra, il burrocacao puó essere un tuo fedele alleato per aiutarti nella cura dei capelli, della pelle o perfino per la tua manicure!
Non potrá quindi mai mancare un balsamo nel tuo beauty-case!

Vuoi scoprire altri usi? Continua a leggere!

  • Correggere errori nel tuo make up: A volte, con la fretta o mancanza di pratica, disegnamo male la codina dell’eyeliner o quando ci mettiamo il rossetto. Niente paura! La soluzione è semplice: prendi il baastoncino per le orecchie, passalo sul balsamo labbra e poi sulla zona da correggere. Et voilá! Come se non ti fossi mai sbagliata ! ?
  • Idratare le cuticole: Prima di andare a letto, applica il balsamo sulle cuticole. In questo modo farai sí il giorno dopo le tue cuticole saranno morbide e idratate. Per una manicure perfetta!
  • Idratare la mani: Perfetto per quando non hai a disposizione la tua crema mani. Applica direttamente il balsamo sulle zone secche e.. pronte!
  • Per ammorbidire le linee d’espressione: Proprio cosí: per quelle rughette che si formano sul contorno occhi o contorno labbra, il balsamo è la soluzione. Mantiene idratata la zona e prima del trucco le camuffa.
  • Definire le sopracciglia: Ti da fastidio siano sempre spettinate? Il trucco economico perfetto è applicare un po’ di balsamo che le fisserá e le manterrá intatte tutto il girono.
  • Illumina gli zigomi: Se ti sei alzata e la tua pelle appare spenta, ecco qui una facile soluzione: picchietta un po’ di balsamo sugli zigomi! Cosí avrai un viso idratato e luminoso!
  • Per un ombretto super brillante: Hai mai provato a mischiare un po’ del tuo ombretto preferito con il balsmao labbra? No? Provare per credere! Otterrai un effetto super shimmer!
  • Idratare il naso: Quando abbiamo qualche allergia o il raffreddore il nostro povero naso si arrossa a causa di tuttre le volte che ce lo soffiamo. Molto spesso si screpola, si arrossa, si irrita… e meno male che esiste il nostro balsamo labbra! Applicalo sulle zone arrossate per idratare e lenire la zona!
  • Come siero per capelli: Il balsamo labbra puó essere il miglior segreto per controllare l’increspamento dei capelli piú ribelli, come quelli piccolini e cortini vicino alla frontebalsamo labbra tutti gli usi

Ed ecco qui tutti i segreti e curiositá del balsamo labbra! Li conoscevi? En conosciu qualcun altro? Faccelo sapere lasciandoci un commento!

Noi ci vediamo la prossima settimana, con un nuovo post a tema beauty!

Per qualsiasi domanda, scrivici a :

ciao@belletica.it

A presto!